La maggior parte delle persone sa cosa si prova ad essere ansioso, ma non è sempre chiaro quale sia la differenza tra il nervosismo quotidiano e l'ansia debilitante. Mentre i disturbi d'ansia sono estremamente comuni e non dovrebbero essere stigmatizzati, è importante ricevere aiuto se ne stai vivendo uno. Come, quindi, puoi capire se la tua ansia richiede un aiuto professionale?

"A volte tutti si sentono ansiosi", praticano lo psicologo e docente di Harvard Holly Parker, PhD, autore di Se siamo insieme, perché mi sento così solo?, racconta Bustle. "E per quanto sia indesiderabile, è utile avere la capacità di sentirlo. L'ansia è un campanello d'allarme che ci avvisa di essere alla ricerca di qualcosa di angosciante o doloroso che potrebbe accadere prima o poi."

L'ansia è diversa dalla paura perché non è sempre associata a una particolare minaccia, dice Parker. "Le persone possono anche provare ansia che sembra fluttuare là fuori, senza una chiara ragione per individuare. Ci sono diversi segni di ansia, come pensare a cosa potrebbe andare storto (ad esempio, " Cosa succede se dico la cosa sbagliata sul data domani sera? Sarebbe così umiliante. Non potrei sopportarlo. '), cercando di stare lontano da qualsiasi cosa sia l'ansia crescente (ad esempio, trattenere le chiacchiere con la persona), e segni fisici come la tensione in il proprio corpo (ad es. mascella stretta, fronte scricchiolante, muscoli della schiena, delle spalle o del collo), un cuore che corre, che si sviluppa in un sudore, difficoltà a respirare, tremori, vertigini e malessere. "

Se la tua ansia ti dà fastidio, non c'è vergogna e molto beneficio per andare da un terapista, dice Parker. Ecco come alcune donne sapevano che la loro ansia interferiva con le loro vite e richiedeva la loro attenzione.

1 Molly, 31

"Quando ho scoperto che tutti gli altri non condividevano le mie paure debilitanti sull'essere imbarazzato in pubblico, fallendo miseramente in ogni angolo della mia vita, e non essendo abbastanza bravo, è successo gradualmente e penso che tutti abbiano un po 'di ansia. le persone hanno ansia da scuola superiore (e quelle fortunate hanno una buona varietà scolastica), sto facendo il mio lavoro post-doc sull'argomento ".

2 Gwen, 53

"Ho sviluppato un'ulcera sanguinante a 16 anni. Non potrei mai rilassarmi, e fino ad oggi, mi ci vogliono almeno 90 minuti per addormentarmi."

3 Lydia, 25 anni

"Ho letto un articolo del New York Times sui bambini ansiosi e ho pensato: SÌ, questo spiega tutto."

4 Rachel, 32 anni

"Attacchi di panico che mi hanno mandato al pronto soccorso perché credevo che fossero attacchi di cuore".

5 Kristina, 30

"All'epoca vivevo in Giappone e mi alzavo senza fiato, sentivo un peso sul petto così grave che pensavo di soffocarmi, dopo alcune settimane sono finalmente andato all'ospedale e mi è stato diagnosticato l'ansia e disturbo di panico Mi sembra di aver finalmente raggiunto un punto in cui non potevo ignorarlo, ma avevo sempre saputo che c'era qualcosa di sbagliato.Il mio patrigno mi ha abusato emotivamente e mentalmente per anni, e ho sempre avuto paura tutto il tempo. non uscirei, non userei il telefono, ho fatto scuse per cancellare i piani, ho avuto così tanti incidenti all'università ma ho pensato che fosse stress, è stato solo dopo la mia diagnosi all'estero che ho realizzato che cosa era stato tutto È stato così di conferma dell'anima, ma continuo a lottare fino ad oggi. "

6 Jen, 36

"Mi sono imbattuto in un appunto sulla mia cartella clinica, a cui di recente avevo avuto accesso alla revisione come parte di un progetto pilota, e una nota del mio medico diceva" depressione ". Sono una mamma impegnata e lavoratrice e non mi sono mai concessa il tempo di pensare al mio benessere emotivo (sono occupato a preoccuparmi di tutti gli altri!). Leggendo quell'unica parola mi sono letteralmente sbalordito perché in fondo sapevo era vero. Quel momento mi proiettò verso un (lento) viaggio nel tentativo di diventare più consapevole di me stesso - è un viaggio su cui sono ancora. Ho capito che certe cose mi danno ansia, il che contribuisce alla mia depressione e ai miei sentimenti di disperazione, mi sento, ora che sto cercando attivamente di essere più consapevole delle mie emozioni, di me stesso, di aver gestito meglio la mia ansia, e di conseguenza ho lavorato attraverso la mia depressione in modo molto produttivo modo."

7 Everett, 40 anni

"Ho sentito un forte pop fuori e sono andato fuori di testa, chiedendosi se fosse stato sparato a mio marito.E 'stato un ritorno di fiamma dell'automobile.Viviamo in un quartiere dove, per quanto ne so, nessuno è mai stato colpito. Ho contattato un terapeuta quel pomeriggio ".

8 Alayna, 34 anni

"Stavo parlando con il mio dottore di aver lottato sempre di più mantenendo la mia depressione sotto controllo e mi ha chiesto perché pensavo di avere depressione perché le cose che stavo descrivendo sembravano più come angoscia per lei. Dopo alcune ricerche sono rimasto sorpreso di scoprire che io veramente stava vivendo l'ansia generalizzata e non la depressione affatto.Una prescrizione per Lexapro finì per essere una pillola magica per me e la mia vita è completamente diversa ora e molto più speranzosa. "

9 Allyson, 27

"Ho iniziato a vedere un terapeuta per parlare di alcuni problemi di lavoro e dopo la nostra prima sessione, lei dice:" Ti rendi conto che non hai bisogno di vivere così? Hai una grave ansia che interferisce con la tua vita quotidiana. " Non sapevo nemmeno cosa fosse l'ansia e credevo che tutti si sentissero così. "

10 Whitney, 38 anni

"Quando ha iniziato ad avere un impatto sul mio sonno, ho avuto un lavoro stressante e un neonato e, per la prima volta nella mia vita, ho iniziato a svegliarmi alle tre o alle quattro del mattino con la pressione nel petto".

11 Candice, 32 anni

"Incubi e insonnia quando ero molto giovane, la famiglia abusiva ha portato al CPTSD, avevo probabilmente 10 anni quando ho capito che non mi sentivo normale ogni giorno".

12 Molly, 29

"Quando ho capito che l'intera iperventilazione / pensare che sarei stato meglio morto / 'tutto è inferno' la cosa era in realtà un attacco di panico e non qualcosa con cui tutti lottano regolarmente".

13 Lilian, 48 anni

"Un attacco di panico in cui ho letteralmente sentito fluttuare fuori dal mio corpo."

Se pensi di avere ansia, valuta di andare da un terapeuta o parlarne con un amico fidato o un familiare. Parlarne è un passo importante per migliorare.