L'esperienza di soffrire di una malattia cronica è fisicamente dolorosa ed emotivamente estenuante. Tendiamo ad associare la malattia cronica con gli anziani; ma mentre sono il gruppo di età più comunemente afflitto, molti giovani combattono anche le condizioni di salute a lungo termine. Ciò presenta una serie aggiuntiva di problemi, perché può essere davvero difficile per i coetanei capire. Sono al culmine della loro salute ed energia, mentre 20 e 30 anni con malattie croniche spesso lottano per lavorare ore normali nel loro lavoro e impegnarsi in attività sociali. Un'altra lotta con molte malattie croniche è che molti di loro sono malattie e malattie invisibili, il che significa che sono incredibilmente difficili da diagnosticare e che il malato può apparire esteriormente sano.

Alcune malattie, come la sindrome da stanchezza cronica, la fibromialgia e l'IBS, possono essere diagnosticate solo dopo un test esteso (e spesso doloroso) che elimina ogni altra possibile malattia. Di conseguenza, possono essere necessari mesi prima che venga raggiunta una diagnosi e in quel periodo viene detto a molti pazienti che la loro malattia è nella loro testa. Questo, combinato con il fatto che non "sembrano" malati, significa che molte persone malate interiorizzano ciò che gli viene detto, credono che non devono effettivamente avere una malattia e, alla fine, non sono adeguatamente diagnosticati e trattati. Inoltre, amici e familiari possono avere difficoltà a capire come qualcuno possa essere così malato senza una diagnosi concreta.

Qui ci sono cinque malattie di cui essere consapevoli - non possono essere "viste", ma ciò non le rende meno reali o dolorose per coloro che sono afflitti.

1. Sindrome da stanchezza cronica

Tra 1 milione e 4 milioni di americani soffrono di sindrome da stanchezza cronica, ma meno del 20 percento di loro sono stati diagnosticati. La sindrome da stanchezza cronica è una condizione complicata che mette a dura prova molti membri della comunità medica, che non riescono a raggiungere un accordo su ciò che esattamente la malattia comporta. In questo momento, la causa della CFS è sconosciuta. Come suggerisce il nome, il sintomo distintivo di CFS è la fatica estrema che dura da sei mesi o più. Il sonno non è rinfrescante e il riposo non aiuta. Sebbene l'esaurimento sia il sintomo principale, una persona deve esibire almeno quattro dei seguenti sintomi aggiuntivi per poter diagnosticare la condizione:

  • Sentirsi male per oltre 24 ore dopo l'attività fisica
  • Dolore muscolare
  • Concentrazione e problemi di memoria
  • Mal di testa
  • Dolori articolari
  • Gola infiammata
  • Linfonodi ingrossati

La CFS è notoriamente difficile da diagnosticare perché i suoi sintomi sono così simili a molte altre malattie, tra cui mono, depressione, lupus, malattia di Lyme e sclerosi multipla. Non esiste un esame definitivo del sangue o dei raggi x, quindi può essere diagnosticato solo dopo che tutte le altre possibili malattie sono state escluse. La CFS è più comune nelle donne rispetto agli uomini ed è possibile che una predisposizione genetica, fattori ambientali e stress possano mettere alcuni individui a un rischio maggiore di sviluppare la condizione.

Poiché non esiste una cura per la CFS, il trattamento si concentra sull'alleviare i suoi sintomi ed è adattato all'individuo e ai suoi sintomi. Spesso vengono prescritti farmaci per il sonno e la depressione, e spesso i medici suggeriscono che i pazienti lavorano sia con un fisioterapista che con un consulente psicologico. Un fisioterapista può aiutare a stabilire un movimento o un regime di esercizio delicato, mentre un consulente può assistere il paziente mentre capisce come meglio vivere la propria vita nonostante le limitazioni estreme causate dalla CFS.

Questa è una malattia incredibilmente difficile con cui vivere - soprattutto perché è ampiamente fraintesa e le persone che non l'hanno vissuta sono spesso sprezzanti di quanto incide sulla propria vita per vivere in uno stato di esaurimento costante ed estremo.

2. Fibromialgia

I principali sintomi della fibromialgia sono dolore muscoloscheletrico diffuso, esaurimento e problemi di memoria. È anche molto più comune tra le donne rispetto agli uomini, con le donne che rappresentano tra l'80 e il 90 per cento delle diagnosi. Quindi, è comprensibile il motivo per cui la CFS e la fibromialgia vengono spesso confuse l'una con l'altra. E, ancora, non c'è un esame di sangue o dei raggi x che possa confermare definitivamente che un individuo abbia la condizione. La fibromialgia viene diagnosticata quando qualcuno avverte dolore muscolare esteso per oltre tre mesi e non viene trovata alcuna altra condizione medica - quindi è un'altra malattia che richiede che molti disturbi vengano esclusi prima che venga fatta una diagnosi.

Sebbene non possa essere curata, la fibromialgia viene trattata in modo efficace quando un gruppo di esperti lavora insieme. Molti medici non hanno una comprensione della malattia, quindi è fondamentale trovare chi lo fa e chi è disposto a lavorare attivamente con voi per alleviare i sintomi. Il National Institute of Health raccomanda che le persone con fibromialgia vadano in una clinica del dolore specializzata in malattie reumatiche. Tre farmaci (duloxetina, milnacipran e pregabalin) sono stati approvati dalla FDA per trattare la condizione. I sintomi possono anche essere alleviati da un buon regime di sonno, esercizio fisico regolare e assicurando che le condizioni lavorative non stiano peggiorando il dolore. (Ad esempio, ottenere una sedia da ufficio di alta qualità e non sollevare scatole pesanti in ufficio è fondamentale.)

3. Lupus

Circa 1, 5 milioni di americani - per lo più donne - soffrono di lupus, una malattia autoimmune cronica che viene spesso erroneamente diagnosticata come artrite reumatoide o altre condizioni. La malattia è più comunemente sviluppata tra i 15 ei 44 anni e le donne di colore sono due o tre volte più a soffrire di lupus rispetto alle donne bianche.

Il sintomo distintivo del lupus è un'eruzione della farfalla che appare sul viso attraverso entrambe le guance. Tuttavia, simile all'eruzione del bullseye associata alla malattia di Lyme, non tutti i malati sviluppano l'eruzione cutanea, quindi è importante essere consapevoli degli altri sintomi:

  • Fatica
  • Febbre
  • Dolore o gonfiore alle articolazioni
  • Lesioni cutanee dopo essere state esposte al sole (fotosensibilità)
  • Dolore al petto
  • Occhi asciutti
  • Mal di testa
  • Mancanza di respiro
  • Perdita di memoria

Non esiste un test per il lupus - piuttosto, viene effettuata una diagnosi dopo aver condotto un certo numero di test di laboratorio, sono stati valutati i sintomi e condotto un esame fisico approfondito. I test di laboratorio comprendono un esame emocromo, la velocità di eritrosedimentazione, la valutazione del rene e del fegato, l'analisi delle urine e il test degli anticorpi antinucleari (ANA).

Poiché i sintomi tendono a "esplodere" e poi si attenuano, i trattamenti farmacologici sono spesso alterati e rivalutati in base alle condizioni attuali del paziente. Le regolazioni dello stile di vita possono consentire una migliore qualità della vita: ancora una volta, una dieta sana, il sonno e un regime di esercizio fisico possono aiutare.

4. Sindrome dell'intestino irritabile

La sindrome dell'intestino irritabile è la malattia più comune in questo elenco e i casi vanno da lievi a gravi. L'IBS, che colpisce l'intestino crasso, provoca dolorosi crampi e gonfiore. I sintomi principali sono diarrea e stitichezza, sebbene molti pazienti si alternino tra i due. Sebbene sia una malattia dura e dolorosa con cui convivere, la buona notizia è che non provoca danni all'intestino.

L'IBS colpisce circa il doppio delle donne rispetto agli uomini, ed è più comune nei soggetti di età inferiore ai 45 anni. La causa esatta è sconosciuta e, come le altre malattie in questo elenco, non esiste un test specifico per questo. Quando un paziente presenta sintomi, i medici eseguiranno una serie di test che escludono altre malattie prima di fare una diagnosi di IBS.

Anche se a volte vengono usati farmaci, il trattamento per IBS si concentra principalmente sugli adattamenti dello stile di vita. Lo stress spesso innesca la malattia, quindi la terapia cognitiva comportamentale è spesso raccomandata. Alcuni cibi possono anche intensificare i sintomi, quindi è utile per i pazienti lavorare con un gastroenterologo al fine di identificare i cibi migliori e peggiori da mangiare quando si soffre di questa condizione.

5. Malattie psicosomatiche

I disturbi psicosomatici sono causati da un intenso disagio psicologico - ma questo non significa che il dolore fisico è nella testa della persona. È molto reale ed è la prova che la nostra salute mentale e fisica sono legate l'una all'altra più di quanto la gente pensi. Lo stress, l'ansia e la depressione possono causare mal di testa e mal di testa gravi, mal di stomaco, psoriasi, eczema, ulcere e problemi cardiaci.

Il trattamento dei disturbi psicosomatici è difficile perché deve affrontare gli aspetti fisici e mentali della malattia. Idealmente, un medico, uno psicologo e un terapeuta saranno tutti coinvolti nell'elaborazione di un piano di trattamento. È fondamentale riconoscere che i sintomi fisici sono molto reali, pur sottolineando che lo stress li sta peggiorando, quindi la terapia è un must. È cruciale convalidare l'esperienza di un paziente - specialmente dopo aver visto innumerevoli test medici dire loro che non c'è nulla di fisicamente sbagliato.

1 ; 2 ; 3 ; 4