Sei mai stato in un funk da cui non puoi uscire, e non importa cosa sembra andare bene nella tua vita, riesci a fare il peggio? Sì, è perché a volte, puoi davvero essere il tuo peggior nemico. È naturale. Viene dal dubbio e dall'insicurezza, e da tutte le terribili maledizioni della condizione umana che ci impediscono di vivere la vita come i nostri sé più favolosi in ogni singolo momento. La parte peggiore è che potresti non sapere nemmeno che ti stai sabotando. Ci sono comportamenti così piccoli e innocui che potresti non sapere che li stai facendo e, peggio ancora, potresti non sapere che, facendoli, rendi la vita più difficile per te stesso. Vuoi essere te, eh?

Il primo passo per evitare l'auto-sabotaggio è riconoscere che lo stai facendo. Chiediti perché le cose non stanno andando per la tua strada, e più probabilmente no, scoprirai che non ha niente a che fare con fattori fuori dal tuo controllo, e tutto ciò che riguarda il modo in cui agisci alla luce di questi fattori. Dopotutto, l'unica cosa che puoi controllare è te stesso e il tuo modo di affrontare gli attori che influenzano la tua vita. Ecco alcuni modi per rendere le cose difficili per te stesso senza nemmeno rendertene conto.

1. Incolpare qualcun altro per il tuo fallimento

Ogni volta che incolpi qualcun altro per la tua sfortuna, in realtà stai solo facendo del male a te stesso. Sì, forse il tuo capo era ingiusto. Forse qualcun altro ha avuto una promozione su di te anche se il tuo lavoro era migliore. Forse la tua torta era rovinata perché il supermercato non aveva la farina che usi abitualmente. Non importa quanto grande o quanto banale, incolpare qualcun altro per cose che non stanno andando bene nella tua vita è il primo errore che stai facendo. Prendi i tuoi fallimenti e sappi che il tuo successo non è nelle mani di nessuno. Certo, potrebbe sembrare che le azioni di qualcun altro ti abbiano ferito, ma tu sei l'unico a cui ci si affeziona o che si addebita in anticipo, indipendentemente da fattori esterni.

2. Rotolarsi nell'autocommiserazione

Se ti senti molto dispiaciuto per te stesso, è probabile che stai sabotando le tue opportunità di essere migliore. IL MONDO NON VA PER OTTENERLO. Sentirti dispiaciuto per te stesso è solo promuovere la negatività, e la compassione di te stesso è solo una scusa per non agire.

3. Fare scuse per te stesso

Creare scuse per te è un ottimo modo per continuare a farlo per sempre. "Oh sono solo stanco oggi, quindi non andrò in palestra" potrebbe essere usato indefinitamente, per esempio. Sei sempre troppo o troppo o troppo spaventato o troppo occupato - quelle cose non smetteranno mai di essere vere. Devi solo smettere di usarli come ragioni per non eseguire al meglio delle tue capacità. Pensi che Beyoncé abbia mai smesso di fare qualcosa per paura / malattia / stanchezza / letteralmente qualcosa di mai?

4. Non provare ancora

C'è un detto: non è il modo in cui cadi che conta, è il modo in cui ti riprendi a contare. O qualcosa. Se le cose stanno andando male, rovini le tue possibilità che le cose vadano meglio semplicemente non provandole. L'inazione è auto-sabotaggio. La paura del fallimento è una cosa reale, certo, ma non saprai mai se non ci provi prima.

5. Scegliere te stesso

Fare a brandelli è un sabotaggio automatico 101. Dire "Non sono abbastanza" o "Non sono abbastanza" non è produttivo. Ti sta solo facendo a pezzi e ferendoti. Perché vorresti ferirti? Avere un atteggiamento positivo nei confronti di te è essenziale, e mentre potresti dover tranquillizzare quelle voci di dissenso, ti sentirai molto meglio quando lo farai.

6. Decidere su un risultato in anticipo

Se vai in una situazione che decide come sarà in anticipo, non ti divertirai mai. Le persone autolesioniste pensano: "Odio il freddo, quindi non mi piacerà questa avventura di pattinaggio su ghiaccio". Nel frattempo, se stai facendo qualcosa di nuovo, non hai idea di come ti sentirai a riguardo. Entra con positività e non sai mai cosa potresti imparare su di te!

(6)