Ciao, mi chiamo JR e sono un dipendente in recupero. Non ne ho mai sentito parlare? Non è esattamente qualcosa che verrebbe catalogato nel manuale del DSM-V di riconosciute condizioni di salute mentale, ma la dipendenza da successo è una vera e propria afflizione. I dipendenti appassionati ottengono una vita strutturata psicologicamente attorno all'accumulo di risultati, siano essi professionisti, creativi o accademici. Hai bisogno di segnare un A + su tutto ciò che fai? Compulsivamente asso ad ogni lezione che fai? Ritrovarsi a riposare sugli allori è impossibile perché sei ossessionato da quale cerchio puoi passare attraverso? Congratulazioni: i tuoi amici potrebbero chiamarti "overachiever" o "perfezionista", ma quello che potresti essere in realtà è un dipendente dipendente.

Io stesso ero un candidato principale per la dipendenza da risultati fin dal primo giorno. Ho saltato due anni a scuola, sono andato all'università in giovane età, ed ero anche un atleta competitivo. Benvenuti nel terreno fertile per raggiungere lo spirito. Tutto ciò significava che mi ero spinto duramente per anni, anche se il mio istinto cominciava sempre più a divergere dal mio modello ben definito di correre sempre più veloce, saltando sempre più in alto. C'è voluto molto tempo - e la laurea dall'università (che è, diciamocelo, fondamentalmente basata sull'accumulazione di una stella d'oro dopo l'altra) - per rendermi conto che in realtà non voglio farlo per il proprio bene più. Ferma questa corsa, voglio scendere.

Ma optare per l'uscita può sembrare un paese straniero per il raggiungimento-dipendente e affrontare semplicemente l'essere, piuttosto che raggiungere costantemente, può essere seriamente psicologicamente impegnativo. Senza una prossima grande conquista all'orizzonte, come mi definirò? In che modo i miei genitori saranno fieri di me? Come potrei paragonarmi ai brillanti accademici che incontro alle feste di lavoro di mio marito? Ho dovuto trovare un terapeuta per aiutarmi a capire che il perfezionismo e la volontà di avere successo sono entrambi elementi di valore, ma possono essere seriamente distruttivi. Stai annuendo? Sulla base della mia esperienza, ecco sette modi per dire che anche tu potresti essere alle prese con questa dipendenza fraintesa.

1. Ti senti definito da ciò che hai ottenuto

Come pensi che le altre persone ti percepiscano? Pensi che credano che tu sia un buon amico, bello, divertente e gentile - o pensi che la prima cosa che ti viene in mente è la litania di stupefacente roba che hai realizzato? Porta i tuoi successi alle feste? I tuoi risultati sembrano contemporaneamente cruciali e irrilevanti perché, hey, hai cose molto più grandi da fare in futuro?

Se i tuoi risultati sono la lente attraverso cui ti vedi, e ciò che credi ti definisce per gli altri, diciamocelo: potresti avere un problema.

2. Ciò che hai fatto non è mai abbastanza buono

Il perfezionismo è la virtù che può tornare a morderci. Se avessi scalato una montagna e vinto il premio Nobel per 26, sarei stato immediatamente sprezzante di entrambi i risultati, e mi sono sentito enormemente autocritico del fatto che non avevo ancora vinto due premi Nobel. I tossicodipendenti raggiungono sempre la barra più in alto e le conquiste passate rimangono costantemente nella polvere; l'attenzione è sempre in avanti.

Anche i tossicodipendenti non riescono a prendere ciò che i terapeuti chiamano spesso "nutrimento" da ciò che hanno fatto. Piuttosto che sentirsi orgogliosi o ottenere soddisfazione dal loro lavoro, stanno sempre spingendo verso la prossima cosa. È l'esatto opposto della vanità: è più simile a una ruota implacabile, che digrada sempre avanti. E ci lascia vuoti al centro.

3. Porta via le stelle d'oro e non sei sicuro cosa rimane

Il problema principale della dipendenza da successo è che domina l'autostima e l'auto-percezione. Ecco perché a prima vista potrebbe non sembrare subito una dipendenza - gli uomini d'azione spesso controllano spietatamente se stessi, il che contrasta con la nostra visione dei tossicodipendenti come persone a cui manca l'autocontrollo. Ma il costante accumulo di medaglie / voti alti / riconoscimenti è la forza motrice travolgente della loro vita. E senza di esso, non sei completamente sicuro di ciò che è rimasto.

4. L'idea di una vita senza più successo ti riempie di panico

Un parente una volta mi ha informato che se hai smesso di raggiungere obiettivi, non ha senso essere vivi. Quindi, comprensibilmente, l'idea di non andare oltre - di essere la persona di cui gli ospiti alle cene dicono "Cosa le è successo? Aveva così tanto potenziale " - mi riempie ancora di terrore.

Anche se sto cercando di prendere la decisione attiva di scendere dalla scala, continuo a cimentarmi con i miei impulsi per assicurare alle persone che sto ancora "progredendo" in qualche modo. Guarda questa nuova cosa che sto facendo! Guarda quante potenzialità mi sto adempiendo! È esasperante - e ci vuole un grande sforzo per smettere di pensare in questo modo.

5. Senti che il risultato è ciò che ti rende degno di amore

Mio marito mi ha detto, dopo una sessione di terapia particolarmente difficile, che anche se avessi smesso di fare qualsiasi cosa di nota e avessi gironzolato per mangiare dolci e cani da passeggio per il resto della mia vita, avrebbe pensato che fossi fantastico, interessante e assolutamente meritevole d'amore. Ho iniziato a piangere.

La dipendenza da successo a volte si sviluppa perché l'attenzione che il raggiungimento ti ottiene è l'unica forma garantita di feedback positivo che hai nella tua vita. Le persone che credono che i loro successi abbiano portato loro amore, amicizia e rispetto (in particolare se quelle cose non sono arrivate da nessun'altra parte della loro vita) si aggrappano a loro perché ai loro occhi, è la loro unica fonte stabile di cose buone.

6. Soffri di insuccessi e di insuccessi molto male

Comprensibilmente, se ti affidi ai risultati per tutto il tuo amore, la stabilità e le sensazioni di sicurezza, ogni volta che non colpisci il bersaglio puoi sentire la fine del mondo. È molto difficile per i tossicodipendenti raggiungere licenziamenti di lieve entità, perché si sentono intensamente personali - e sempre si incolperanno sempre.

7. Hai una sindrome cronica di auto-confronto

Non sta bene come quel ragazzo della tua classe? Hai un voto in meno rispetto alla cima? Non sarà quello con la carriera più impressionante alla tua riunione del liceo? Può sembrare giovanile, ma questa è l'inesorabile auto-persecuzione che preoccupa il tossicodipendente. Realisticamente, è eccezionalmente raro essere il migliore del mondo per ciò che fai o ami. Quindi il ciclo del perfezionismo è destinato ad essere tortuoso. Ma questo non impedisce ai tossicodipendenti di aggrapparsi ad esso, picchiandosi perché le altre persone sono un gradino più in alto, e spingendosi ancora più forte.

Le buone notizie? La dipendenza da successo può essere "trattata" - con un buon terapeuta premuroso e una rete di supporto amorevole che ti apprezza per quello che sei, non per quello che hai fatto. E puoi raggiungere una comprensione graduale che sei una persona buona e degna di un valore, senza dover essere la cima del totem.

(7)