Immagina di essere una ragazza di 11 anni incinta. Hai già passato l'inferno e sei stato violentato, e ora sei al centro di una tempesta di fuoco sui diritti di aborto nel tuo paese. Tutti gli occhi sono puntati su di te: tutti, dal presidente, fino ai tuoi vicini, alla tua famiglia e ai tuoi amici. Cosa diresti se ti venisse chiesto della tua situazione, cosa pensi della tua gravidanza? Avresti bisogno di accettazione e approvazione, ovviamente ... perché sei un bambino. E come puoi averlo? Dicendo ciò che la gente vuole sentire.

Non mi sorprende che la ragazza cilena incinta di 11 anni violentata dal partner di sua madre sia comparsa sulla televisione nazionale a pappagallo della retorica che ha sentito intorno a lei in un Paese fortemente cattolico, a favore della vita. Secondo USA Today, il bambino ha detto al canale 13 di Chile in un'intervista che vuole avere il bambino e lo amerà anche se "quell'uomo mi ha ferito". (Nota a margine: chi diavolo fa che una ragazzina in questa situazione vada in televisione nazionale, anche se il suo viso è oscurato?) Ciò di cui questa ragazza ha bisogno è il sostegno, non la pubblicità.)

Il presidente del Cile, Sebastian Piñera, ha elogiato la ragazza per i suoi commenti, per la "profondità e maturità" che apparentemente hanno smentito. Hmmm. Ovviamente, non possiamo sapere quali siano i veri sentimenti di questa ragazza durante la gravidanza, ma dire che vuole mantenere il figlio di un uomo che l'ha violentata ripetutamente per due anni non mi sembra una profondità e una maturità. Sembra una ragazzina che non vuole essere ulteriormente punita, ulteriormente umiliata, ulteriormente scelta e sezionata nei media, potrebbe dire. È esattamente quello che una ragazzina che brama l'approvazione degli adulti che la circondano potrebbe dire.

Questa ragazza può, di fatto, essere eccitata e felice alla prospettiva di diventare madre, non importa quanto siano terribili le circostanze della concezione del suo feto. Ma potrebbe anche essere terrorizzata, confusa e incapace di comprendere o elaborare pienamente ciò che le è accaduto, per non parlare dell'incapacità di comprendere o elaborare la controversia che la sua situazione ha creato.

Nessuno, inclusa Piñera, dovrebbe applaudire questa ragazza per la sua "maturità". Lui e il suo governo dovrebbero fare tutto il possibile per sostenerlo. Ha bisogno di accedere ai servizi di salute mentale. Ha bisogno di buone cure mediche. Ha bisogno di un forte sistema di supporto, sia emotivamente, mentalmente ed economicamente, che la aiuterà durante la sua gravidanza indesiderata e oltre, una volta nato il bambino. Ha anche bisogno di adulti nella sua vita che non ritengano appropriato per lei, un bambino che ha vissuto un evento altamente traumatico, per apparire in televisione e discutere del suo trauma. Ha bisogno di persone per ricordare che, soprattutto, è una bambina.