Ti sei mai preoccupato che non ti meriti le opportunità che hai? O che è stato un colpo di fortuna, e non il tuo duro lavoro, che ti ha portato dove sei oggi? Ti senti mai come se le persone intorno a te si allontanassero dal realizzare che non sei così meraviglioso come pensano di essere? Se queste paure sono vere per te, potresti soffrire di sindrome di impostore.

Forse ti starai chiedendo: cos'è la sindrome di impostore? Fondamentalmente, è quella voce rosicchia nella parte posteriore della tua testa che ti mette in discussione le tue abilità e autostima. Può essere molto dannoso per chiunque, ma le donne tendono a sperimentarlo in modo sproporzionato. Quando le persone soffrono di sindrome di impostori, possono sanguinare nel modo in cui operiamo nel nostro lavoro, nelle relazioni e nel modo in cui ci vediamo: se ci sentiamo indegni (come un "impostore" nel nostro ruolo), le relative insicurezze possono sentirsi come loro " mangiarci vivi

Curioso se soffri di sindrome di impostore? Fortunatamente, le persone di Science of Us hanno un quiz per dirti se soffri di sindrome di impostore. Naturalmente, fai sempre un quiz online con un pizzico di sale, perché Internet non può diagnosticare o dare feedback come farebbe un professionista della salute mentale. Tuttavia, penso che i quiz come questi siano un ottimo modo per avere più prospettiva e approfondire un po 'di più le cose che dovremmo evitare nel nostro pensiero quotidiano.

Questo quiz ha comunque un merito supportato scientificamente; La Scienza di Noi l'ha basata su una scala creata dalla psicologa Pauline Clance, che ha coniato il termine "sindrome d'impotenza" negli anni '50. Da allora, ha fatto un sacco di ricerche sull'argomento e ha inventato una scala per misurare la sindrome di impostore. Il quiz di Science of Us è una versione ridotta e adattata della scala originale di Clance.

Ho fatto un test al quiz; ecco come è andata. Puoi prendere tu stesso il quiz completo su Science of Us.

Il quiz

Quando ho iniziato questo quiz, ho pensato che almeno alcune delle domande avrebbero avuto un forte risonanza con me, e questo è sicuramente uno di questi. Penso che sia in parte il condizionamento sociale che le donne spesso si sentono a disagio ad accettare complimenti o lodi (penso che tutti noi, ad un certo punto, temiamo di essere etichettati come "narcisisti" o "pieni di noi stessi") e parzialmente (per me) un grado di sindrome di Imperi .

Per le persone con la sindrome di imposter, c'è generalmente la sensazione che non abbiano veramente "guadagnato" il loro successo (che si tratti di una carriera, di una relazione, di una compagnia, ecc.) E che invece di lavorare duro o merito, le loro opportunità tipo di cadere nelle loro ginocchia. Personalmente, questo non suona vero per me, perché so quanto lavoro duro ho messo per ottenere dove sono oggi. Tuttavia, nei giorni in cui mi sento insicuro, posso totalmente vedere me stesso rispondere a questa domanda in modo diverso.

Per me, questo si collega alla domanda precedente sull'accettare i complimenti: ho difficoltà a accettare lodi dagli altri. La mia reazione istintiva è quella di far sembrare che non sia un "grosso problema", anche se è qualcosa su cui ho legittimamente lavorato duramente. Vedo che questo accada anche con i miei coetanei, quindi penso che questo ritorni al condizionamento sociale, almeno in parte.

Per me, anche questo è un perfezionista, nel senso che anche se qualcosa va bene, vedo sempre margini di miglioramento. Come spiega Jesse Singal di Science of Us, "Anche il perfezionismo è correlato all'IP - le persone che sentono di dover fare tutto alla perfezione sono più inclini a sentirsi fraudolenti quando non riescono a raggiungere questo standard impossibile", che sicuramente suona vero per me.

Questo è totalmente vero anche per me. Anche quando ero un bambino, se ricevevo buone notizie, ero riluttante a dirlo a nessuno finché non ho scoperto che sarebbe sicuramente successo. Penso che questo sia in parte il risultato dell'idea che non dovresti contare i tuoi proverbiali polli prima che si schiudano, ma anche il timore che qualcuno cambi idea o "riprenda" il riconoscimento ... che è dove impostore la sindrome entra

I miei risultati

Quindi, dopo tutto è stato detto e fatto, come ho fatto? Ho un livello "moderato" di sindrome di impostore. Per quanto mi riguarda, penso che questo sia qualcosa che probabilmente cambia in base al mio livello di stress generale e quanto mi sento sicuro in quello che sto facendo in quel particolare giorno.

Per esempio, nei giorni in cui il mio perfezionismo è in grande stile o mi sento particolarmente ansioso, posso vedere i miei risultati della sindrome di impostore passare attraverso il tetto. Singal sostiene questa teoria spiegando: "Ci sono alcune prove di una correlazione moderata tra ansia e IP e una forte correlazione tra nevroticismo e IP. Il tipo di persone che si preoccupano di cose in generale, quindi, hanno maggiori probabilità di cadere vittima di un impostore preoccupazioni ". Nel giorno medio, tuttavia, ritengo che la classifica "moderata" (o addirittura bassa!) Sia una buona valutazione.

Anche se la stessa sindrome di impostore non è una diagnosi ufficiale, spesso è collegata ad altre malattie mentali, quindi se hai voglia di inibire o influire sulla tua vita quotidiana, è sempre una buona idea parlare con un professionista dei modi per combattere la sindrome di impostore. Ti meriti la felicità e la salute. Sempre.

Unsplash.com / Pexels; Marissa Higgins / Bustle (5)