Nelle scorse settimane di attacchi pressoché costanti a Gaza, scrittori, esperti e attori chiave del conflitto hanno soppesato l'escalation della violenza. Nessuno sembra essere in grado di creare un ponte tra i due campi, alimentando un dibattito insormabilmente polarizzato. Quindi chi sembra una voce naturale da aggiungere a una questione geopolitica pressante in Israele e in Palestina? Perché non One Direction! Sì, quella One Direction.

Due membri del gruppo di ragazzi apparentemente onnipresenti hanno preso posizioni opposte. Harry Styles, che in realtà non è ebreo ma vagamente accennato che potrebbe essere, è stato criticato per aver sventolato un gigantesco martello gonfiabile stampato con quella che sembra una bandiera israeliana in un concerto a Barcellona. Non è chiaro se il martello fosse il suo o se appartenesse a un fan, a cui ha chiesto di consegnarglielo. Inoltre non è chiaro il motivo per cui stava agitando un martello gonfiabile. Poi, la settimana scorsa, Styles ha seguito la scrittrice Lliana Bird, che ha scritto "Perché sono pro-israeliano e pro-palestinese" per l'Huffington Post. I suoi fan hanno preso questa come un'altra dichiarazione di sostegno pro-Israele.

Zayn Malik non è stato così sottile con il suo sostegno, twittando #FreePalestine ai suoi 13 milioni di follower di domenica. Al momento della stesura, il tweet ha ricevuto oltre 240.000 retweet e altrettanti preferiti. Malik, cresciuto come musulmano in Inghilterra, è stato inondato di minacce di morte dopo il post.

Harry Styles brandisce quello che potrebbe essere un martello con una bandiera israeliana su di esso.

Niall, Liam e Louis hanno (per fortuna) non preso posizione.

Gli 1Ders sono solo le ultime celebrità a prendere una posizione pubblica sul conflitto israelo-palestinese. Più tristemente, Rihanna ha twittato #FreePalestine, per poi eliminarlo in pochi minuti e sostituirlo con una proclamazione sterilizzata:

Mentre il numero dei morti aumenta, sembra sempre più inopportuno che le celebrità stiano valutando un problema che causa un sacco di danni personali da entrambe le parti. Inevitabilmente, e mi rivolgerò alle sacerdotesse rap anni '80 Salt 'N' Pepa per dirti chiaramente: "Le opinioni sono come stronzi / Ognuno ne ha uno". Ma a meno che non abbiano avuto un interesse a lungo termine e prolungato in questa intricata questione, sembra inappropriato usare le loro piattaforme per commenti. O forse tutti coloro che hanno dichiarato il supporto pubblico sono stati studiati sui problemi. Ma ne dubito fortemente. E se lo sono, ti preghiamo di lanciare Rihanna, Joan Rivers, i due quinti di One Direction e Selena Gomez in una stanza in modo che possano doppiare. Per favore.