Quasi tutti noi abbiamo avuto almeno una notte insonne nelle nostre vite, sia che si tratti di malattia, un volo aereo che scatena il jetlag, ansia per il giorno successivo, o semplicemente di avere una profonda necessità di vedere l'intero cofanetto di Amici. (Nessun giudizio.) Ma prima che tu diventi cavaliere riguardo alle tirate regolari notturne, ci sono cose che dovresti sapere sulla privazione del sonno. Non dormire ha gravi conseguenze per il tuo corpo e il tuo cervello - e anche se peggiorano quando perdi più sonno, iniziano sicuramente a dare il calcio dopo una sola esperienza tutta la notte.

Nella discussione sulla deprivazione del sonno c'è uno standard nella scienza: le prestazioni diminuiscono del 25% ogni 24 ore che si va senza dormire. Ma questa figura nasconde molte variazioni e alcune cose molto interessanti che accadono nel cervello e nel corpo. Stiamo gradualmente comprendendo che non è solo una questione di tutto il cervello sentire il peso delle ore senza dormire; Uno studio dell'Università di Wisconin-Madison condotto sui ratti ha scoperto che varie parti del cervello dei mammiferi privi del sonno potrebbero semplicemente "andare a dormire" da sole, anche se l'animale stesso agisce come se fosse completamente sveglio. Se questo è ciò che accade negli umani, significa che le regioni del tuo cervello privato del sonno stanno semplicemente controllando per periodi di tempo anche quando sei ancora in piedi, il che può portare a tutti i tipi di devastazione.

Quindi la prossima volta che senti che non sarebbe una cattiva idea ballare fino all'alba e poi andare a lavorare come se nulla fosse accaduto, ricorda: non avrai un buon giorno dopo.

Dopo 24 ore: si potrebbe avere problemi di messa a fuoco

Sono stati condotti molti studi che hanno esaminato gli effetti cognitivi della privazione del sonno per meno di 48 ore - così tanti, infatti, che gli scienziati hanno fatto quella che viene chiamata "meta-analisi", portando tutti gli studi insieme e vedendo qual è il quadro completo sulla privazione del sonno. E sembra che anche un giorno senza sonno inizi a confonderci con le nostre menti in modo piuttosto intenso.

La cosa più importante che succede quando non si è in grado di dormire per 24 ore (o più) è la capacità di concentrarsi e di prestare attenzione, secondo un'analisi del 2010 degli studi pubblicati sul Psychology Bulletin . Gli scienziati alla base di tale rapporto hanno esaminato 147 diversi test cognitivi eseguiti su persone che avevano trascorso tra le 24 e le 48 ore senza dormire. Hanno scoperto che la cosa importante da sopportare era la "semplice vigilanza", ovvero la capacità di prestare attenzione a un tipo di stimoli alla volta (una persona che parla, ad esempio, o un brano musicale). Un altro studio ha rilevato che l'impatto di una notte senza sonno sulla capacità del cervello di concentrarsi era lo stesso di avere un contenuto di alcol nel sangue dello 0, 10%.

A questo punto della privazione del sonno, la tua memoria di lavoro funziona ancora abbastanza bene, così come la tua attenzione complessa, che fa cose come mettere le cose in ordine numerico o organizzare liste di nomi. Ma la tua coordinazione occhio-mano peggiorerà e alcuni complicati processi mentali si stanno già abbattendo: secondo uno studio del 2011, 24 ore di privazione del sonno ti rendono meno efficace nel prendere certi tipi di decisioni. Quelli semplici diventano difficili, anche se quelli più complessi sono meno colpiti, ma c'è un problema: se le cose complesse che ti viene chiesto di decidere riguardano cose che non hai mai incontrato prima, la necessità di rivedere vecchi piani o essere costretti ad affrontare con grandi distrazioni, la tua performance non sarà al massimo. Quindi è meglio dormire sonni tranquilli prima del grande meeting strategico sul lavoro.

Il cervello trova anche molto più difficile filtrare le informazioni rilevanti da tutto ciò che preleva. Uno studio del Journal of Neuroscience ha rilevato che, dopo una notte senza sonno, le persone erano molto meno in grado di filtrare gli stimoli irrilevanti, portando alla confusione dall'assumere troppe informazioni. E il tuo corpo è meno capace di reagire rapidamente: uno studio sugli atleti del college ha scoperto che dopo una notte di privazione del sonno, erano ancora in grado di esibirsi atleticamente, ma i loro tempi di reazione erano piuttosto scadenti.

36 ore: puoi lottare per ricordare le cose

È chiaro che più a lungo vai senza dormire, peggio diventa la situazione nel tuo corpo e nel tuo cervello. Uno studio ha mostrato che, mentre anche un po 'di privazione del sonno ha un effetto negativo sul sistema cardiovascolare, dopo 39 ore senza dormire, la pressione sui cuori dei soggetti era aumentata, con una frequenza cardiaca più elevata e variazioni maggiori della pressione sanguigna.

A questo punto della privazione del sonno, anche la tua performance cognitiva si sta deteriorando. Non sarai in grado di richiamare correttamente i volti e la tua capacità di ricordare le parole sarà notevolmente compromessa. Uno studio ha scoperto che cose come sopprimere risposte inadeguate, fare verbi fuori dai nomi e usare la memoria visiva - tutte abilità piuttosto complesse - praticamente vanno completamente in tilt dopo 36 ore di privazione del sonno nei giovani.

48 ore: potresti ammalarti più facilmente

Dopo 48 ore senza dormire, il corpo inizia davvero a essere sotto stress. Il sistema immunitario in persone private di due giorni di sonno è abbastanza drasticamente diverso dal corpo di qualcuno che ha ottenuto abbastanza riposo; i livelli di cellule NK, o globuli bianchi "natural killer", che sono una parte fondamentale della risposta immunitaria del corpo, sono diminuiti drasticamente in persone private del sonno per 48 ore in uno studio (non preoccupatevi - sono tornati alla normalità dopo fu loro permesso di dormire di nuovo).

Uno studio su giovani ragazzi sani che sono stati privati ​​del sonno per 48 ore ha trovato alti livelli di azoto nelle loro urine, che è un segno che il tuo corpo sta affrontando incredibili livelli di stress. Ciò significa che il tuo sistema è meno capace di rispondere bene alle infezioni o di riprendersi dalla malattia.

E il tuo tempo di reazione è, a questo punto, seriamente compromesso. Quando gli scienziati della Columbia University hanno esaminato il deterioramento cognitivo in soggetti che non avevano dormito in 48 ore, hanno scoperto che la loro capacità di reagire rapidamente è stata completamente colpita - il che ha gravi implicazioni per la vostra capacità di tenervi fuori dal pericolo.

72 ore: potresti essere un disastro totale

La cosa interessante di una grave privazione del sonno è che non ti fa sentire uniformemente senza speranza. Invece, rende incredibilmente instabili le tue risposte psicologiche e motorie. Uno studio su persone private del sonno per tre o quattro giorni ha scoperto che, quando venivano compiti in cui dovevano prestare attenzione, la loro esibizione era irregolare: la loro capacità di concentrazione fluttuava follemente e tentava duramente di compensare, ma non poteva mantenere una costante per più di pochi secondi. Gli scienziati pensavano che, a questo punto, non erano né completamente svegli né addormentati.

Dopo 72 ore di veglia, la tua motivazione precipita e potresti iniziare ad avere delle strane esperienze. Potresti vedere illusioni visive o allucinazioni, ma in realtà non entrerai nella psicosi; questo è generalmente considerato dagli scienziati come un mito sulla deprivazione del sonno. Una cosa che probabilmente inizierà ad accadere, però, è che sperimenterai "microsleeps". Questi si verificano quando il cervello si addormenta per un brevissimo tempo, di solito una questione di secondi, e quindi i "cretini" si risvegliano di nuovo. Non avrei bisogno di notare che sperimentare questo è ridicolmente pericoloso, specialmente se stai guidando. Per il bene di tutti, se sei privato del sonno, stai da qualche parte al sicuro finché non riesci a prendere un po 'di Z e non cercare di fare qualcosa di complesso o di cambiare la vita; più a lungo vai senza riposo, meno sarai capace di fare, bene, qualsiasi cosa .

Rupert Bunny / Wikimedia Commons; Giphy