I Karolyis stanno facendo il loro ultimo contributo olimpico all'allenamento di ginnastica quest'anno a Rio, ma qualcosa che Bela Karolyi sarà sempre ricordata per essere la spinta dietro Nadia Comăneci ottenendo un perfetto punteggio di 10 nel 1976. Le cose sono diverse oggi, però - nel 2006, la perfetta regola dei 10 fu abolita, essenzialmente per dare alle ginnaste più spazio per sperimentare e oltrepassare i loro confini. Le nuove regole, a differenza della figura 10, non sono così assolute. Quindi, qual è il punteggio più alto che una ginnasta può raggiungere nelle Olimpiadi adesso?

Nel 2008, le nuove regole per la ginnastica di punteggio fecero il loro debutto a Pechino e continuarono ad essere utilizzate per le Olimpiadi di Londra 2012. È una grande differenza rispetto al metodo perfetto 10. Come riportato da The New York Times nel 2008, la partenza dal tradizionale metodo di punteggio è arrivata quando la Federazione Internazionale di Ginnastica ha notato di aver giudicato gli errori. Hanno cambiato il sistema, in parte, per distinguere tra le complessità di ogni routine.

Secondo USA Gymnastics, il nuovo punteggio si basa su due dimensioni fondamentali: il livello di difficoltà e tecnicità e l'abilità artistica dell'esecuzione. La combinazione di questi due, il punteggio di difficoltà e il punteggio di esecuzione, è ciò che determina il punteggio finale (le detrazioni sono utilizzate anche per errori). Anche se potrebbe sembrare abbastanza semplice da capire, il modo in cui questi punteggi sono finalmente decisi è in realtà piuttosto complicato.

A causa della sua natura multidimensionale e del doppio pannello di giudici, valutare il punteggio più alto è difficile - che è precisamente il punto di questo nuovo sistema. Ma lo svantaggio di questo è anche parte integrante del nuovo sistema di punteggio: la mancanza del numero 10 perfetto significa che non abbiamo un numero forte e completo su cui lavorare. Quando furono implementate le nuove regole, attirò le ire di Bela Karolyi e Mary Lou Retton, che trovarono questa mancanza di struttura concreta nel punteggio per essere confusa.

Ad esempio, visto che il primo punteggio tiene conto della difficoltà della routine eseguita, ci sono delle gradazioni basate sul fatto che si tratti di una ruota di carro o di un doppio layout frontale. Per ottenere il massimo da questo punteggio, la ginnasta deve tentare le mosse più difficili ed eseguirla nel miglior modo possibile.

Quindi, il punteggio finale, è la somma di questi due - il che significa che in base alle passate routine olimpiche, secondo un articolo del 2008 di Slate, e punteggi eccellenti tendono a stabilirsi intorno a 16 punti più. Anche se non siamo abituati a sentire un "perfetto 16", questo numero rappresenta ora la nuova medaglia d'oro ideale per la ginnastica.