Le elezioni presidenziali potrebbero essere finite, ma c'è una lunga strada davanti a tutti perché la leadership del Paese rischia di cadere nelle mani del fascismo e dell'autocrazia. Il presidente eletto Donald Trump ha condotto una campagna di destra che ha prosperato sulle paure e l'odio dei bianchi americani. Ha iniziato la sua campagna con l'affermazione che i messicani sono stupratori e criminali, ha chiesto un divieto totale per i musulmani e ha paragonato il movimento "Black Lives Matter" al "terrore". È stato catturato nel nastro che si vanta di aver tentato di tastare le donne senza consenso. Quindi, ecco cosa dire se qualcuno ti dice di superare le elezioni, perché non devi e non dovresti.

Le persone hanno provato varie emozioni l'8 novembre quando sono arrivati ​​i risultati del sondaggio. Una volta che Trump era stato scelto come vincitore delle elezioni, alcuni erano spaventati, tristi, disperati, arrabbiati, ansiosi o persino una combinazione. Questi sentimenti sono assolutamente validi e se li avete sentiti prima delle elezioni, l'8 novembre, il giorno dopo, la settimana dopo o due settimane dopo, avete diritto a quei sentimenti perché la minaccia rappresentata da Trump è reale. Non devi superare le elezioni, indipendentemente da quello che ti dicono gli altri.

Per prima cosa, chiunque affermi di superare i risultati proviene da un luogo privilegiato. Se sono in grado di andare avanti così, è probabile perché c'è meno in gioco nella loro vita immediata. I tentativi di normalizzare questo risultato elettorale e ricorrere allo status quo, tuttavia, non sono utili a nessuno oltre a Trump e alla sua amministrazione. E non c'è nulla di "normale" in queste elezioni.

Potresti suggerire di dare un'occhiata alle recenti scelte del governo di Trump. Trump è stato sostenuto come leader del movimento "alt-right", a cui tutti dovremmo fare riferimento come nazionalismo bianco razzista. Uno dei più controversi scelte di governo di Trump è il suo capo stratega della Casa Bianca, Steve Bannon. Precedentemente membro del consiglio di fondazione della rivista digitale nazionalista bianca Breitbart, Trump che offre a Bannon un seggio nella sua amministrazione è un passo verso la legittimazione e la normalizzazione del movimento suprematista bianco che lo sostiene.

Dalla vittoria di Trump, ci sono stati oltre 700 casi di molestie mirate, in particolare da parte di persone che si sono sentite incoraggiate dalla sua vittoria. E nelle ultime settimane, l'unica volta in cui Trump ha detto ai suoi sostenitori di fermarsi è stato durante un'intervista di 60 minuti in cui ha guardato nella telecamera e ha detto: "Taglia fuori". Tuttavia, il presidente eletto è stato più esplicito quando si tratta dei suoi avversari rispetto a quando si tratta di dire ai suprematisti bianchi di non appoggiarlo. Per esempio, dopo che il vicepresidente eletto Mike Pence è stato tenuto dal cast di Hamilton sull'importanza di rappresentare tutti gli americani, Trump ha chiesto al cast di scusarsi in una serie di tweet. Era molto più esplicito riguardo a questo rispetto ai suoi violenti sostenitori.

Ci sono molte ragioni per le quali non è necessario essere al di sopra dei risultati elettorali e sono tutti importanti per vocalizzare quando qualcuno ti dice di andare avanti. Una delle cose più importanti da condividere con qualcuno che dice di superarla, è che hai sia il diritto sia l'obbligo di esprimere la tua preoccupazione e il tuo oltraggio e di lottare per i cambiamenti che sono necessari. Questa elezione riguardava meno la politica dei partiti piuttosto che l'elezione di un regime di supremazia bianca. Questa è una ragione più che sufficiente per non superare le elezioni e continuare a combattere.