Per quanto possa ricordare, ho sembrato più giovane di me. Quando avevo 13 anni, stavo ancora ricevendo menu per bambini; alla fine della scuola superiore, guardavo a malapena dalla pubertà; durante il college, più di una persona pensava che non fossi uno studente, ma il fratello più giovane di qualcuno. È una combinazione di una faccia da bambino e una piccola cornice e, fino a poco tempo fa, raramente mi sembrava una cosa brutta. Nonostante il fastidio che nessun buttabar abbia mai creduto che il mio ID fosse reale, è difficile lamentarsi dell'aspetto giovanile quando so che il mio sé di mezza età un giorno starà assaporando i complimenti (anche se è problematico in sé e per sé).

Eppure negli ultimi anni ho iniziato a considerare il look più giovane non come un beneficio, ma un danno - perché quando conduco interviste come giornalista cinematografico, la prima reazione che molte donne attori o registi hanno spesso nel vedermi non è, "Piacere di conoscerti", ma, " Oh, sei così carino! " È una frase che, intenzionale o meno, si rivela incredibilmente accondiscendente.

Quando entro in un'intervista, sono pienamente consapevole che sono probabilmente più giovane di quanto la persona con cui sto parlando si aspetti che io sia. Ho 22 anni, un anno fuori dal college. Questo fatto, combinato con i miei giovani sguardi e la tendenza a evitare tacchi ogni volta che è possibile (sono maldestro, OK?), È spesso sorprendente per le persone che anticipano un giornalista in difficoltà con un decennio di lavoro alle spalle.

In molti casi, la mia apparizione in un'intervista è accolta da sopracciglia alzate, ma niente di più; le persone registrano la mia età con una leggera sorpresa, ma passano rapidamente a parlare con me come farebbero con qualsiasi giornalista. Questa è la reazione che preferisco e che sono lieto di dire che mi capita spesso. Ovviamente non posso evitare che la gente pensi che io sia più giovane di me, ma li apprezzo non lasciando che la loro sorpresa influenzi il modo in cui agiscono durante il nostro colloquio.

Eppure a volte, più spesso di quanto vorrei, ho una reazione diversa. Cammino in un'intervista e gli occhi del soggetto si allargano quando lei - è sempre stata una donna - mi vede. Mentre le stringo la mano e mi presento, lei scoppia a ridere e dice qualcosa del tipo: "Wow, sei adorabile!" oppure, "Oh mio Dio, quanti anni hai?" Rido educatamente e faccio un commento spensierato sulla mia età: "Lo so, sembro molto giovane" o, "Sono più vecchio di quanto sembri, lo giuro." A volte, l'intervista procede normalmente da lì, ma altre volte, la persona non la lascia andare. "Sei fuori dal college?" "Quando hai trovato il tuo lavoro?" "Aw, wow, questo è davvero così carino."

Questi commenti possono essere ben intenzionati - la gente che li dice sembra impressionata dal fatto che io sia riuscita a diventare giornalista per uno sbocco stimabile in così giovane età - ma sono comunque frustranti da ascoltare. Certo, accadono anche nella mia vita di tutti i giorni, nei negozi e per strada, ma come donna che vive in una città, sono diventato per lo più immune; è durante le interviste che mi disturba davvero, perché è quando faccio il mio lavoro.

La cosa che mi infastidisce di più è che, nella mia esperienza, sono solo le donne ad avere questo atteggiamento nei miei confronti ... diverse volte le celebrità femminili hanno proclamato a gran voce il loro shock sulla mia età, o mi hanno fatto elencare il mio anno di laurea. prima di iniziare un colloquio

Quando vado in un'intervista, lo prendo sul serio; Ho svolto ricerche approfondite e ho preparato molte domande per condurre una conversazione interessante e ben informata. Potrei essere e sembrare più giovane di molti dei miei colleghi del settore, ma ciò non significa che non sto mettendo lo stesso sforzo nelle mie interviste e che voglio che il mio lavoro sia letto e rispettato. Quando parlo con un attore o un regista, spero di essere incuriosito dalle mie domande e di pensare intensamente alle loro risposte. L'ultima cosa che voglio è che mi licenzino nel momento in cui vado alla porta.

Eppure, troppo spesso, sembra che sia esattamente quello che succede. Quando i miei argomenti di intervista aprono la nostra chat commentando quanto sia "carino" che io sia la persona che parla loro, sembra che mi vedano da ragazzina, non da giornalista. Non sembra importare che rappresenti un sito web popolare o che abbia già intervistato dozzine di celebrità. Nei loro occhi, sono fondamentalmente un ragazzino vestito da reporter. Vedo gli effetti una volta iniziata l'intervista; i soggetti, ancora nella mentalità " Non è adorabile? ", danno grandi sorrisi e risposte spensierate che non si placano fino a quando l'intervista non fa molte domande. Se l'intervista è abbastanza lunga, alla fine passano oltre la loro sorpresa e agiscono come Normalmente, ma in brevi conversazioni, in cui si concedono solo pochi minuti con un soggetto, non so se lo faranno mai.

Ciò che mi infastidisce di più è che, nella mia esperienza, sono solo le donne ad avere questo atteggiamento nei miei confronti. Se attori e registi maschi sono stati sorpresi dalla mia età e dal loro aspetto giovanile, non l'hanno mostrato; sono stati educati e rispettosi, e hanno agito come presumevo che avrebbero avuto in un'intervista con qualcuno più vecchio di me. Eppure, diverse volte le celebrità femminili hanno proclamato a gran voce il loro shock sulla mia età, o mi hanno fatto elencare il mio anno di laurea prima di iniziare un'intervista. Forse è perché gli uomini, specialmente quelli in una luce pubblica, sono diventati più consapevoli che commentare l'aspetto di un giornalista femminile è sbagliato, mentre le donne non si considerano parte del problema. Non sono sessisti o spingono i confini notando la giovane apparizione di un giornalista, potrebbero pensare; perché questo sarebbe anche un problema?

Eppure è uno. È già abbastanza difficile per le donne portare avanti il ​​giornalismo (o qualsiasi altra industria, se è per questo). Quando intervisto una donna più anziana e di successo - una persona che, probabilmente, è stata una volta nella posizione in cui mi trovo - e la fa iniziare la nostra conversazione con un commento che implica che il mio lavoro è "carino", non è solo irritante. È irrispettoso.

Non è che questi attori e registi non sostengano le altre donne. In effetti, tutte le donne che mi hanno fatto commenti "carini" sono quelle che ammiro di aver fatto un lavoro estremamente femminista e di difendere le loro convinzioni. In altre interviste, hanno messo in chiaro che si preoccupano del successo di altre donne, e sono sicuro che all'inizio della sua carriera non sarebbero mai state intenzionalmente sprezzanti o condiscendenti nei confronti di una donna. Tuttavia, concentrandomi sulla mia età e lasciandolo influenzare da come mi parlano durante le nostre interviste, è esattamente quello che stanno facendo.

E non sono solo attori o cineasti. Spesso, quando incontro per la prima volta un pubblicista o un rappresentante in studio, esprime sorpresa alla mia età e inizia ad aggiungere "dolcezza" alla conversazione, nonostante il fatto che fino ad allora abbiamo avuto un rapporto perfettamente professionale e-mail. Ho sentito anche colleghi di faccia piccola lamentarsi di essere chiamato "miele" in incontri con altre donne. Per molte donne, sembra che queste espressioni vengano naturalmente e siano forse anche intese come una forma amichevole di tenerezza - ma per le donne giovani dall'aspetto accattivante, è incredibilmente frustrante ascoltare.

Le donne hanno abbastanza difficile essere prese sul serio dagli uomini e dalla società nel suo insieme; non possiamo permetterci di non prenderci troppo sul serio. I commenti sulla mia età potrebbero non essere intesi con malizia, ma tolgono la mia credibilità come giornalista e il rispetto che merito meritare. Non voglio essere visto come "carino". Voglio essere considerato competente.